Bitcoin è per un pubblico di nicchia! Ecco per chi è

Il recente studio del Bitcoin Investor di Grayscale ha dipinto un buon quadro per la Bitcoin in termini di adozione. Più della metà [55%] degli investitori statunitensi erano interessati ai prodotti d’investimento Bitcoin nel 2020, rispetto al 36% osservato nel 2019.

Le ragioni principali di questa spinta sono state la pandemia che ha spinto la gente a cercare nuovi mezzi di investimento e la Bitcoin ha dimostrato di fornire migliori profitti all’indomani del crollo del COVID-19. Nonostante l’aumento dell’adozione del Bitcoin Trader, alcuni demografi hanno espresso una mancanza di interesse nei confronti dei prodotti d’investimento Bitcoin. Secondo l’indagine di Grayscale, solo il 40% degli investitori nella fascia d’età 55-64 anni, che era la più anziana della sezione intervistata, ha dimostrato di avere familiarità con il Bitcoin.

Questo valore è stato il più basso all’interno di qualsiasi gruppo di età. Inoltre, solo il 30% degli investitori di età compresa tra i 55 e i 64 anni ha notato una propensione a considerare i prodotti d’investimento Bitcoin. Il grafico sopra riportato fornisce un quadro migliore dell’interesse che la Bitcoin ha suscitato tra le masse. Qui possiamo notare che i seguaci di Bitcoin provenivano per lo più dalle generazioni più giovani, dai Millenials ai GenX.

Il Bitcoin riguarda i Boomers

Abbiamo saputo che l’adozione della tecnologia è stata difficile in quanto si va più in alto nella scala di età, tuttavia, che non sembrava una grande preoccupazione per la crittografia. Tuttavia, le preoccupazioni riflettevano le circostanze degli investitori più anziani in relazione all’accesso ai redditi da investimento per l’avvicinamento al pensionamento.

Mentre altre preoccupazioni sulla volatilità di Bitcoin hanno afflitto quasi l’81% dei disinteressati. Tuttavia, guardando alla performance di mercato del Bitcoin nel 2020, l’asset ha riflesso una grande maturità, dato che i grandi annunci positivi o negativi sono stati assorbiti dal mercato del Bitcoin. Le notizie sugli investimenti di Square in Bitcoin o l’indagine di OKEx non hanno avuto un impatto significativo sul valore di BTC. A causa di queste preoccupazioni come asset d’investimento, l’84% ha dichiarato che BTC era „troppo rischioso per il suo profilo d’investimento“.

Gli investitori maschi che vivono in una zona rurale, all’età di 51 anni, che con un patrimonio investibile tra i 100.000 e i 250.000 dollari, hanno dichiarato che la ragione per tenere a bada la Bitcoin è stata quella di tenere a bada i Bitcoin:

„Non è tangibile, troppe variabili con il suo valore“.

Mentre le donne che vivono in zone rurali, all’età di 37 anni e con un patrimonio investabile tra i 25.000 e i 50.000 dollari, erano diffidenti di fronte agli attacchi informatici.

„Il nostro sistema informatico aziendale è stato violato da qualcuno che voleva un riscatto in Bitcoin. Non mi fido“.

Anche se la ricerca impone ai Millenials di ereditare quasi 68 trilioni di dollari dai baby boomer nei prossimi decenni, l’attuale adozione è stata bloccata. Anche se la sicurezza del bene era una delle maggiori preoccupazioni non solo per i boomer, ma anche per i Millenials, le preoccupazioni normative e nessuna supervisione governativa sulla Bitcoin si sono aggiunte a questa lista.

Adozione in corso?

Con le questioni esistenti, l’adozione sembra aver incontrato qualche ostacolo, ma con la partecipazione attiva delle istituzioni finanziarie, alcune di queste preoccupazioni sono state risolte. Il recente interesse da parte di MicroStrategy o DBS che ha lanciato il proprio crypto di scambio cripto in bilico in una luce positiva e che offre la sicurezza del bene digitale, che potrebbe convincere una grossa fetta.

Dato lo scenario inaspettato di una pandemia ha sicuramente spinto molti investitori verso la direzione della Bitcoin e con l’economia globale che sta cambiando, molti potrebbero tenere aperto uno slot per la Bitcoin nei loro portafogli di investimento.